Cosa c’è di nuovo nell’annuncio Crypto di Visa e Mastercard?

Visa e Mastercard per l’adozione di Mass Crypto

La Bitcoin ha mantenuto la stabilità del suo prezzo per un bel po‘ di tempo – tuttavia, i grandi giganti stanno cercando il modo migliore per entrare nella cripta arena. Di conseguenza, Bitcoin Trader stanno facendo nuove ondate nell’industria e sono pronte a portare l’adozione di massa dei crittografi.

MasterCard lancia il programma Crypto Card Partner Program

Il 20 luglio il gigante ha annunciato il „Mastercard Crypto Card Partner Program“ che consente alla piattaforma di crittografia esistente di collaborare con MasterCard. Nell’ambito della partnership, Mastercard rilascia alle piattaforme crittografiche la „Licenza d’uso principale“.

Di conseguenza, Wirex, una piattaforma di pagamento digitale globale con licenza FCA del Regno Unito, è diventata il primo partner di MasterCard. In questo modo, Mastercard mira a rendere più facile per i consumatori tenere in mano e attivare le valute criptate. Dall’altro lato, il gigante assiste i marchi emergenti e i tecnici delle pinne offrendo loro „l’accesso a tutto ciò di cui hanno bisogno per crescere rapidamente“, preferibilmente facendo leva sul servizio di Mastercard.

La partnership con Mastercard consente ora a Wirex di „emettere carte di pagamento direttamente ai consumatori“. La carta può offrire ai consumatori i seguenti vantaggi:

  • Valute crittografiche nascoste nella tradizionale valuta fiat
  • La carta permetterà ai clienti di spendere i loro criptos in tutti i luoghi in cui Mastercard è accettata
  • I consumatori di Wirex possono anche usufruire del programma di ricompensa Crypto back di Wirex

In sostanza, Mastercard non supporta alcun gettone di criptaggio dalla sua carta, ma collabora con le aziende di criptaggio e offre il suo supporto a questi partner. Tuttavia, Mastercard alsosaidthat i partner possono essere approvati solo se seguono „i suoi principi fondamentali“. Alcuni dei principi includono „una forte protezione del consumatore, i partner devono offrire condizioni di parità a tutti gli interessati, devono essere conformi a tutte le leggi e i regolamenti applicabili“.

„Il mercato della crittovaluta continua a maturare, e Mastercard lo sta portando avanti, creando esperienze sicure per i consumatori e le imprese nell’economia digitale di oggi“, dice Raj Dhamodharan, Executive Vice President, Digital Asset and Blockchain Products And Partnerships, Mastercard.

Visa ha avanzato il suo approccio alla valuta digitale

Sebbene Visa sia già stata nell’industria dei crittografi in termini di partnership con Coinbase, Fold, Anchorage e altre aziende di crittografia, ha annunciato ufficialmente di voler far progredire il suo approccio alla moneta digitale.

L’azienda, con la sua posizione pro-cripto, applaude la versione digitale del contante, che nel suo annuncio ufficiale è controllata da una chiave privata. Mentre l’azienda ha mostrato il suo vivo interesse per il funzionamento di stablecoin dando il sapore del fiat e della moneta digitale, ha anche affermato il trend crescente della moneta digitale della Banca Centrale (DBDC).

Visa offre da tempo i suoi servizi di pagamento ai consumatori criptati attraverso il programma Fintech FastTrack. Ad esempio, la carta Coinbase è una carta Visa che può essere utilizzata ovunque Visa sia accettata.

Detto questo, Visa per molti appassionati di crittografia „è diventata la rete preferita per i portafogli di valuta digitale“ attraverso questo programma. Finora, Visa ha più di 25 portafogli digitali collegati a Visa.

Cosa c’è di nuovo con Visa?

La novità dello sforzo criptico di Visa è che l’azienda ha ufficialmente definito „il suo approccio di lavoro verso il futuro della moneta digitale e della catena di blocco“. Con questo, Visa sottolinea che la ricerca sulla valuta digitale è in corso da anni. L’azienda ha elencato tre serie di valori chiave su cui si baserà il suo servizio di crittografia;

Visa afferma che „manterrà una rigorosa attenzione alla protezione dei dati, alla privacy dei consumatori e alimenterà il rispetto delle leggi applicabili.

Rimarranno agnostici in termini di rete e di valuta, pur continuando a sostenere la domanda dei loro clienti e partner.
Visa allineerà le sue capacità di base con i servizi di valuta digitale che potrebbero arrivare a breve.

Il forte interesse per la valuta digitale da parte di entrambi i giganti delle carte di pagamento si riferisce all’adozione di massa di crittografia. Né Visa né Mastercard hanno annunciato servizi crittografici di base. Tuttavia, hanno spiegato che continueranno a sostenere l’adozione crittografica attraverso i loro partner.

In mezzo a questa notizia, Bitcoin si sta preparando un po‘ questa settimana. La moneta del papà crittografo ha finalmente varcato la soglia dei 9500 dollari contro il dollaro. Al momento della notizia, Bitcoin è scambiata a 9500 dollari, diminuendo con lo 0,06 per cento nelle ultime 24 ore.

Back To Top